Progetto teatro in condominio

FINALITA’:

Rendere fruibile la cultura (teatrale e letteraria) attraverso un reading in forma recitata, che non imponga ai soggetti fruitori di recarsi in un luogo fisico, magari lontano dalla propria abitazione, ma includa la possibilità di trasferire lo spettacolo presso il condominio di residenza/domicilio, sfruttando gli spazi condominiali, ove magari  si effettuano solitamente le assemblee o giardini comuni. In questo periodo di post pandemia l’offerta si allinea alle attuali esigenze in quanto l’evento può realizzarsi in cortili condominiali, biblioteche, spazi aperti, piazze, giardini o parchi. L’idea è di favorire tutte le persone che per ragioni economiche o di scarsa deambulazione, non potranno mai recarsi in teatro o luogo deputato allo svolgimento di eventi culturali.

OPERA PROPOSTA:  

La proposta culturale che anima il descritto progetto, trova il suo copione nella silloge poetica “Ogni Abuso sarà punito”, un libro pubblicato nel mese di Dicembre 2019 dalla Casa Editrice TraccePerLaMeta, il cui autore Fabio Clerici diviene narratore di storie reali, interpretando in poesia, interviste fatti di cronaca e accadimenti che hanno come denominatore “L’abuso” nella sua accezione più estesa. Un libro che involontariamente precorreva l’abuso pandemico e di cui ne sfiora alcuni aspetti drammatici. Una poesia incisiva, senza orpelli stilistici a tratti violenta, esplicitata in forma quasi narrativa.

Trattasi di un libro a “ lettura facilitata” in quanto accorgimenti quali grandezza del carattere, giustificazione ed interlinea del testo sono atti a facilitarne la lettura a soggetti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) un disturbo dell’apprendimento che rende difficile la decodifica del testo scritto. Un libro per tutti che si apre a pochi.

Analogamente all’opera proposta potremmo realizzare lo spettacolo avente per copione il libro di racconti “Quel Grattacielo nel Bosco”, un compendio di narrazioni dall’aspetto naturalistico-emotivo-esperienziale.

SPETTACOLO TEATRALE ITINERANTE:

Lo spettacolo teatrale si sviluppa in un monologo/reading creato e recitato dall’attore milanese Lino Fontana, con la collaborazione dell’autore del libro Fabio Clerici, Mikaela Modigliani, sociologa e interprete di alcuni brani e di Renato Manelli alla parte tecnica.

Lo spettacolo copre la durata temporale di circa un’ora con musica e proiezioni multimediali che rafforzano il significato emotivo della parola.

L’incedere di visioni e i mutamenti di passo narrativo, trasportano lo spettatore in un caleidoscopio di situazioni che si insinuano “nell’irreale realtà” dove le esperienze personali emergono come sul lettino di uno psicologo, pronte per essere restituite con incisa emotività dall’attore, che naviga fra abusi di genere, su minori, autoinflitti e in tutte le situazioni di abuso quotidiano. Uno spettacolo di cronaca e di formazione.

COSTI E ATTREZZATURA:

L’attore e gli altri soggetti coinvolti nello spettacolo non percepiscono alcun compenso. La sola richiesta è quella che nel luogo dell’evento si possa proporre agli spettatori la vendita del libro “Ogni Abuso sarà punito” vero e proprio copione dello spettacolo. Il trio o duo recitante (che riuscirà a mantenere le previste distanze sociali) dispone di un’attrezzatura di massima (audio e video) che permette di concretizzare l’evento in autonomia anche in assenza di sale o teatri attrezzati.

COLLABORAZIONI:

Il progetto “Teatro in Condominio” è un’idea dello scrittore Fabio Clerici e vede la collaborazione dell’Associazione e Casa Editrice TraccePerLaMeta di Busto Arsizio.

PROGETTO “POESIA IN CONDOMINIO

In alternativa alla proposizione del Libro “Ogni abuso sarà punito” potremmo prevedere un’altra iniziativa che con le medesime modalità, con l’uso di musica diffusa o dal vivo, possa realizzare un vero e proprio reading poetico recitato a due voci, sulla base delle più significative poesie edite dall’autore Fabio Clerici, con inserimento di alcuni racconti sempre tratti dai libri dello scrittore, concedendo attenzione all’interattività con gli spettatori. La filosofia mutuata dal progetto “Teatro in Condominio” sarà la medesima, tanto che potremmo qualificare questa iniziativa come “Poesia in Condominio”. Nella fase di interazione col pubblico si andranno ad illustrare i segreti e la magia del verso poetico.

Queste rappresentazioni potranno svolgersi, compatibilmente con gli impegni del cast, ogni qualvolta vi sia la necessità di una presenza, anche settimanale, previo accordo anticipato.

CONTATTI:       

mail: fclerici1@tin.it                    

cell. 3920075989  

I commenti sono chiusi